consiglio regionale puglia

Il consigliere regionale della Puglia Fabiano Amati ha presentato una proposta di legge per modificare la legge 30/2016 (“Norme in materia di riduzione dalle esposizioni alla radioattività naturale derivante dal gas radon in ambiente confinato”). Lo scopo è semplificare e alleggerire l’impatto sugli immobili esistenti, in attesa del piano regionale radon.

“Il testo della proposta, che spero sia approvata al più presto, si preoccupa di limitare le misurazioni ai locali interrati, seminterrati e a piano terra, con esenzione di quelli con superficie inferiore a 20 metri quadrati e purché siano dotati di idonea ventilazione” spiega Amati “Abbiamo inoltre proposto di eliminare per le nuove costruzioni la disposizione che subordina alle misurazioni di concentrazione il rilascio del certificato di agibilità.”

La Regione Puglia, con la Legge regionale n.30/2016, si era dottaa di uno strumento che anticipava il recepimento nazionale della Direttiva Euratom 59/2013 ponendo il limite di soglia a 300 Bq/mc per tutti gli edifici di nuova costruzione e per quelli esistenti non residenziali aperti al pubblico comprese scuole, asili nido e materne, prescrivendo una misura della durata di anno, pena la perdita di agibilità. Con l’obbligo di ripetere la misura ogni cinque anni.

Misura la concentrazione di Radon a casa tua!

Puoi effettuare da solo una prima misurazione

kit homeOK
con il RADON TEST KIT  
contenente due Dosimetri CR39  
e comprensivo delle analisi
in laboratorio certificato.
Leggi tutto

Questo sito utilizza cookie

propri e di terze parti, per il funzionamento e la raccolta di dati anonimi sulle visite. Proseguendo si accetta l'uso dei cookie. Per dettagli e rifiuto dei cookie clicca qui

Approvo
Non mostrare più